Come comunicare Social Tone of Voice

L’A, B, C per Scrivere sui Social: Tone of Voice

In Comunicazione, Digital Marketing, Digitale, Engagement, Marketing, Social Media by Walter PanzarellaLeave a Comment

“L’arte del marketing è l’arte della costruzione di un brand. Se non sei un brand, diventi merce..”
F.Kotler
(rileggete questa frase alla fine dell’articolo e vi sarà tutto più chiaro)

Cos’è il Tone of Voice?

Il Tone of Voice è la personalità del tuo brand, detto cosi può voler dire tutto e niente. Per farti un esempio concreto, immagina il Tone of Voice come la tua personalità che emerge quando parli con qualcuno. Tono di voce, battute, modi di dire, regionalismi, sono tutti quei tratti caratteristici che ci rendono unici e per i quali tutti ci riconoscono. Nei Social diciamo che è verosimilmente la stessa cosa, il Tone Of Voice, d’ora in poi ToV, è ciò che ti permetterà di apparire non più come un prodotto, ma come una persona con la quale il consumatore può stabilire un contatto.

A cosa serve il ToV?

Fa parte della copy strategy della tua azienda, e ti darà modo di definire:

  • La voce di un brand che deve essere unica e riconoscibile.
  • Se usare un tuo dizionario, fatto anche di parole dialettali, di posti in cui hai vissuto, di persone
    che hai frequentato.
  • Se parli velocemente, lentamente, con lunghe pause, gesticolando, usando
    un tono di voce alto, basso o irregolare.

La cosa importante che devi tenere sempre in mente e che non esiste un ToV generico che è valido per tutti!
Esempio: Se sei una banca non potrai usare lo stesso ToV che va bene per un asilo nido.

Come lo definiamo il nostro ToV?

Per definire il proprio Tone of Voice ci sono dei passaggi fondamentali da affrontare che potremmo definire dei veri e propri must della comunicazione. A differenza di quello che molti pensano, non basta solo la creatività e la capacità di scrittura per creare un ToV, in prima battuta dietro la creazione di questo aspetto della Copy strategy c’è un’intensa fase di analisi:

  •  SWOT analysis
  • Definizione del target
  • Analisi dell’audience
  • Scelta dei canali (diventa fondamentale anche modellare il Tone of Voice sul tipo di canale
    usato. Facebook, Instagram, LinkedIn hanno tutti linguaggi e logiche differenti)

Una volta identificati i valori da veicolare al mercato, puoi definire la tua personalità! Però…
Facile dire che vogliamo essere divertenti, ironici, dissacranti alla Ceres.

Comunicazione Social Facebook Ceres

Il loro tono di voce è azzeccato, bello ed ha successo. Tutte le aziende vorrebbero comunicare così, ma ciò che dobbiamo domandarci è:

Funzionerebbe per il mio mercato? Soprattutto, sono in grado di gestire un Tone of Voice di questo tipo senza finire nel trash tirandomi la zappa sui piedi?

Ricordati sempre che sbagliare a comunicare sui Social è un pò come un boomerang: torna sempre indietro! Quando succede può creare danni enormi, obbligando a correre ai ripari tramite precise strategie di crisis management.

Da che punti iniziamo a definire il nostro Tone of Voice ?

1. Per un vocabolario in sintonia col mercato: tono formale o informale?

Innanzitutto il Tone of Voice non dobbiamo immaginarlo come un monolito. Entro certi termini, è corretto che il tono possa variare in base ai differenti canali nel quali l’azienda deve comunicare.

2. L’uso di tecnicismi? Da dosare con cura

Intorno agli anni ’60, un maestro del copywriting, David Ogilv, fondò l’acronimo KISS, che sta per
“Keep It Simple and Stupid”
In altre parole, meglio evitare i tecnicismi: rischiano di farti apparire poco naturale.
NB: Certo, le eccezioni non mancano.

3. Narra i tuoi valori: speranze, progetti, passioni

Il Tone of Voice è ciò che ti permette di condividere speranze, progetti e passioni con il mondo. Ma ricordati di non perdere mai di vista il tuo pubblico, ciò che vuole e ciò che tu devi dargli restando comunque te stesso. (Lo so non è facile, ma essere spontanei e genuini ripaga sempre)

4. Distinguiti dalla massa

Ricordati che il Tone of Voice è unico e personale non serve gridare sui Social. Fai sì che il tuo modo di comunicare diventi il tuo marchio per distinguerti dai tuoi competitor.

5. Acquista autorevolezza e fiducia

Acquistare autorevolezza e fiducia non si fa in poco tempo. Ѐ un lavoro continuo, che richiede una costanza nel pubblicare argomenti validi e veritieri, oltre che un enorme interazione con gli utenti che hanno bisogno di sentirsi ascoltati e ricevere feedback. Il tuo Brand ha un suo Tone of Voice?

Raccontaci la tua esperienza nei commenti e se sei convinto di essere in difficoltà nell’identificare il Tone of Voice della tua azienda, o il tuo come professionista, ricorda che puoi sempre parlarne davanti ad una buona tazza di caffè con i ragazzi di OUTTHINK. Ti lasciamo con alcuni esempi di differenti ToV da parte di famose squadre di Calcio:

Comunicazione Social Twitter Juventus Comunicazione Social Twitter Roma Comunicazione Social Twitter Milan